Burg Hocheppan srl.

Nel 2016, Castel Hocheppan (Castel d’Appiano) è stato acquistato dal comune di Appiano sulla Strada del Vino, che ne ha affidato la conservazione e gestione alla Burg Hocheppan srl., società costituita specificamente a tale scopo. Per la sua particolare posizione e bellezza, Castel d’Appiano è tra gli edifici di epoca medievale più impressionanti e singolari. Qualità che la Burg Hocheppan srl. intende preservare impedendo qualunque alterazione del carattere naturale e autentico del castello. La cappella, la taverna, le visite guidate in italiano, tedesco e inglese tenute ogni ora dalle 11.00 alle 16.00 e il percorso per tiro con l’arco nei dintorni del castello offrono al pubblico la possibilità di apprezzarne l’atmosfera medievale e di vivere esperienze indimenticabili.

Il Consiglio di amministrazione della Burg Hocheppan srl. si compone dei sei seguenti membri: Carl Philipp Baron Hohenbühel, Presidente dell’associazione Südtiroler Burgeninstitut, Wilfried Trettl, Sindaco del comune di Appiano, Massimo Cleva, Vicesindaco, Monika Hofer Larcher, Sigrid Mahlknecht Ebner e Philipp Waldthaler, Assessori comunali.

Il ruolo di coordinatore (Direttore) della Burg Hocheppan srl. è ricoperto da Thomas Rauch, Amministratore dell’Associazione Turistica Appiano.

Il Consiglio comunale ha istituito, inoltre, un comitato consultivo composto da personalità di rilievo del mondo della cultura, dell’architettura, dell’economia e del turismo.

Il comitato consultivo è composto dai seguenti membri:

  • Alexander Freiherr von Hohenbühel,
  • Laura Kolowratnik,
  • Walburga Kössler,
  • Walter Landi,
  • Judith von Lutterotti,
  • Ute Oberrauch,
  • Siegfried de Rachewiltz,
  • Hans von Lutz e
  • Martin von Malfèr.

Il comitato consultivo affianca il Presidente, il Direttore e il Consiglio di amministrazione prestando loro consulenza in merito alle più svariate questioni e materie.